La versione poco recente del tuo browser potrebbe limitare le prestazioni del sito.
Aggiorna e andrà come un razzo!
case history

Il design Michielotto, regno di campagne in store, allestimenti e cataloghi

Michielotto prodotti Asialiving
Michielotto prodotti Asialiving
Michielotto prodotto Dartington cristalli
Michielotto prodotto Dartington cristalli

L'azienda è Michielotto e si occupa di selezionare porcellane e cristalleria dei migliori produttori sulla scena mondiale.

Per Michielotto l'agenzia si è occupata di realizzare numerose campagne, di coordinare la comunicazione in-store, di progettare il design di allestimenti per la presenza del marchio nelle più importanti fiere italiane e internazionali.

Royal Doulton, Narumi, Mòndi sono solo alcuni dei brand su cui copiaincolla ha lavorato al fianco di Michielotto, alla ricerca della giusta voce e della giusta strategia.

La comunicazione in-store è sempre stata una componente centrale nella partnership tra l'agenzia e l'azienda.
Cartelli vetrina, crowner, materiali d'approfondimento sulla storia di un marchio e della sua cultura del design. In quel caso la comunicazione sa di rivolgersi al pubblico nel momento stesso in cui è fisicamente vicino al prodotto in mostra. Ne sfrutta la prossimità, gli parla sapendo che può vedere il prodotto dal vivo. Più che una presentazione è un invito, una differenza sottile ma sostanziale che porta ad una precisa scelta del corretto tone of voice.

Michielotto per prodotti Invotis pannello allestimento in-store
Michielotto per prodotti Invotis pannello allestimento in-store
Michielotto Mòndi bicchieri bubble
Michielotto Mòndi bicchieri bubble
Michielotto Mòndi gamma prodotti
Michielotto Mòndi gamma prodotti

Se esiste una costante in tutti i progetti seguiti da copiaincolla per i marchi di porcellane e cristalleria selezionati da Michielotto, quella costante può essere trovata nello sbilanciamento della comunicazione verso l'esaltazione dellle forme e dei materiali del prodotto a discapito della creatività.

Le campagne in-store, gli allestimenti per vetrine, e tutti gli altri strumenti prodotti sono una fotografia di quanto un'agenzia creativa come copiaincolla debba dimostrarsi abbastanza matura e competente per comprendere quali progetti non hanno necessità di un contenuto fortemente creativo.

La pubblicità e la creatività sono buone compagne di viaggio quando hanno l'umiltà di capire che in alcuni casi non devono essere loro le protagoniste. Quando comprendono che esistono scelte strategiche vincenti grazie alla loro essenzialità.

Campagna in-store Michielotto Narumi foto
Campagna in-store Michielotto Narumi foto
Campagne in-store Michielotto Royal Dulton
Campagne in-store Michielotto Royal Dulton
Un dettaglio del cartello vetrina realizzato per Royal Doulton.
Un dettaglio del cartello vetrina realizzato per Royal Doulton.
Michielotto fotografia porcellane Denby per catalogo prodotti
Michielotto fotografia porcellane Denby per catalogo prodotti
Michielotto fotografia porcellane Mondi per allestimento
Michielotto fotografia porcellane Mondi per allestimento

In un catalogo, lo stile di un marchio

 

Nei cataloghi più che altrove possono essere rintracciati i segni della consulenza che copiaincolla ha prodotto affiancando fotografi professionisti, specialisti di still life. Un lavoro che l'art director di copiaincolla a cui è stata affidata la gestione degli stili della comunicazione di Michielotto ha seguito fin dentro agli studi di posa.

L'intervento di styiling per tutti i numerosi servizi fotografici dedicati alla rappresentazione dei prodotti distribuiti da Michielotto ha vissuto più fasi. Quella preparatoria, in cui è stato affrontato lo studio delle scenografie e delle pose in funzione della migliore resa delle forme e dei colori dei prodotti. Quella di shooting, in cui copiaincolla era presente nel corso delle stesse sessioni di scatto per valutare i risultati in tempo reale.

Una consulenza stilistica che in quei casi deve trovare i giusti contrappesi tra contenuto, preferenze espresse dal cliente, scelte tecniche del fotografo. Il ruolo dell'agenzia è fare in modo che ognuna di quelle componenti esca valorizzata all'interno di un risultato finale in grado di impattare sullo sguardo del target finale.

Michielotto, catalogo prodotti Narumi
Michielotto, catalogo prodotti Narumi
Michielotto, catalogo prodotti Denby
Michielotto, catalogo prodotti Denby
Michielotto, catalogo prodotti Invotis
Michielotto, catalogo prodotti Invotis

Stand fieristici,
ovvero la comunicazione che accoglie

 

E poi l’allestimento. Progettare uno stand fieristico significa cercare un'ambientazione nella quale far vivere un marchio. Ma nella quale far vivere anche il pubblico dei visitatori. Devono essere spazi concepiti e disegnati per mostrare accoglienza verso i prodotti del marchio che espone e verso il potenziale cliente che si trova in fiera e che deve essere motivato ad entrare proprio in quello stand in mezzo a centinaia di altri stand.

I prodotti e il marchio vengono già contestualizzati nel loro più naturale ambiente: quello domestico e quello della raffinatezza. Passeggiare tra una studiata successione di disposizioni, ripiani, livelli e colorazioni. Un progetto che abbiamo seguito per fiere del calibro di Macef, oggi Homi.

Michielotto e la slitta Royal Albert
Michielotto e la slitta Royal Albert
Michielotto stand per prodotti Bahoma
Michielotto stand per prodotti Bahoma
Michielotto allestimento Royal Albert
Michielotto allestimento Royal Albert

Un nome e un logo, molto temporary e molto Michielotto

 

Le valutazioni di strategia commerciale dell'azienda Michielotto l'hanno portata alla scelta di un temporary store: un negozio direttamente rivolto al pubblico per la vendita al dettaglio che avesse una vita limitata e concentrata in periodi di grande affluenza e importante incremento di vendite come quello natalizio. A quel punto è stato pressoché immediato raggiungere il nodo del nome: come chiamare il nuovo store? Lo studio del nome è partito dal punto di riferimento del logo aziendale Michielotto, una grande M maiuscola. Come trasformarla in qualcosa di diverso ma comunque ricollegabile al marchio di partenza? Come partire dalla personalità dell'azienda per creare un nuova personalità da store temporaneo? La risposta è arrivata dall'utilizzo di un'espressione dell'inglese più elementare, dunque comprensibile anche a chi non abbia un elevato grado di conoscenza della lingua. Un nome inaspettato e originale nella sua totale semplicità comunicativa.

Studio del nome e design del logo per il temporary shop di Michielotto
Studio del nome e design del logo per il temporary shop di Michielotto

Progettare un logo, disegnare una personalità nel regno della vetreria per il design e la cura dello stile della casa. Questo è ciò che oggi il marchio rappresenta. Questo è ciò che prima il marchio non poteva rappresentare semplicemente perché non aveva un marchio. Il marchio, o se preferite il logo, è nato tra le scrivanie dell'agenzia. Il lavoro della comunicazione e quello del brand design si sono fusi per studiare la nuova identità da dare a questo universo di vetro e forme su cui l'azienda cliente, distributore esclusivo di quei prodotti, conta molto per sviluppare il proprio mercato e il proprio fatturato. Ne è nato un logo il cui design è stato sviluppato attorno a sensazioni di delicata solidità: un po' per riflettere la produzione di oggetti in vetro e un po' per progettare e trasferire al pubblico una nuova netta personalità legata a questo brand. Conserva elementi delle classiche etichette d'originalità e un'essenziale raffinatezza che sintonizza chi guarda sulle caratteristiche di quei prodotti.

E ORA? HAI UN PROGETTO DI CUI PARLARCI? NOI SIAMO PRONTI